Attività

1. Accoglienza

Incontro Amici, Volontari - Banco di Solidarietà di Como

Abbiamo un forte radicamento sul territorio che monitoriamo costantemente:

  • rapportandoci con gli enti preposti ed interessati al “sociale”;
  • interpretando ciò che viene osservato durante i nostri incontri con le famiglie assistite.

Con questo background riceviamo le nuove famiglie, compiliamo una scheda identificativa che verrà posta al vaglio del responsabile famiglie il quale valuterà la possibilità dell’intervento.
In seguito all’accettazione della richiesta di aiuto vengono contattati i volontari di riferimento.

2. Rapporto con le famiglie

Incontro famiglie - Banco di Solidarietà di Como

I volontari, accompagnati dal responsabile Famiglie o da un componente del gruppo Famiglie si recano a far visita alla famiglia, iniziando:

  • la consegna del “pacco viveri”;
  • la ricerca ed il consolidamento di un contatto amicale.

Questo gesto si ripete a cadenza quindicinale o secondo necessità.
Per rispettare ciò non basta lo slogan “Non di solo pane … ma”, occorre disporre di:

  • volontari sensibili, preparati ed in misura adeguata;
  • “viveri” a sufficienza.

3. Reclutamento Volontari

Si contattano i potenziali disponibili attraverso:

  • il “passaparola” tra amici, circoli ed associazioni di volontariato;
  • le campagne mass-mediatiche.

Con coloro che si rendono disponibili, viene intrapreso un cammino comune nel quale viene proposta la consegna del pacco o il coinvolgimento in alcune attività specifiche del Banco di Solidarietà.

5. Approvvigionamento “viveri”

Le principali fonti di raccolta sono:


A questi prodotti, denominati “secchi” perché non deperibili e a lunga scadenza, si aggiungono i prodotti del fresco (latte, formaggi, verdure e carne) raccolti presso i supermercati della zona e immediatamente distribuiti perché a scadenza ravvicinata.
Durante la permanenza presso il Banco i prodotti vengono conservati in apposita cella frigorifera.

6. Trattamento “viveri”

Le operazioni di trattamento dei prodotti “secchi” si possono riassumere nelle seguenti fasi:


Raccolta

La raccolta è organizzata secondo la complessità degli eventi.
Durante l’anno il Banco dispone di:


Mentre in occasione della Colletta e di Donacibo, il Banco dispone di:

Stoccaggio

Divisione alimenti per genere e scadenza - Stoccaggio Divisione alimenti per genere e scadenza - Stoccaggio Disposizione prodotti secchi su scaffali - Stoccaggio Disposizione prodotti secchi su scaffali - Stoccaggio

I prodotti “secchi” vengono:

  • divisi per genere alimentare e per scadenza;
  • composti su bancali;
  • registrati informaticamente in “Gestione di magazzino”;
  • stoccati su scaffali con l’ausilio di muletto elettrico.

Confezionamento

Prodotti inscatolati - Confezionamento Prodotti inscatolati - Confezionamento Prodotti imbustati - Confezionamento Prodotti imbustati - Confezionamento

Ogni famiglia è registrata informaticamente in “Gestione famiglie” e, tra il suo identikit, è rilevato il contenuto del suo “pacco”.
Ogni quindici giorni, questo viene preparato da apposito gruppo di volontari, previo trasferimento dei prodotti dal magazzino al centro di confezionamento nella quantità necessaria.

Ritiro

Distribuzione - Ritiro prodotti alimentari Distribuzione - Ritiro prodotti alimentari Distribuzione - Ritiro prodotti alimentari Distribuzione - Ritiro prodotti alimentari

Il martedì sera di ogni settimana, i volontari si ritrovano in sede per:

  • scambiarsi le ultime notizie;
  • aggiornare i responsabili delle specifiche situazioni;
  • ritirare i “pacchi” che porteranno alle famiglie.