Mission

Il Banco di Solidarietà di Como è un’associazione di ispirazione cristiana.

Riferendosi a tale principio fondante, il Banco propone gesti di solidarietà semplici e concreti: la raccolta di generi alimentari da destinare, con consegna periodica di un “pacco viveri”, a famiglie in stato d’indigenza.
Questi gesti intendono:
Instaurare con gli assistiti una durevole relazione che possa promuovere quella capacità d’iniziativa spesso indebolitasi a causa di ambienti precari. Di qui lo slogan “Non di solo pane ma …”
Indicare ai volontari un percorso di educazione alla carità, in modo da comprendere che “condividere il bisogno porta a condividere il senso della vita”.
In un contesto difficile dove convivono superficialità ed egoismo, naturale conseguenza di questi gesti è la possibilità di una crescita e di una maturazione umana, sia dei volontari che degli assistiti, all’interno di un rapporto di amicizia e di condivisione.

Qui sotto, un passaggio significativo de “Il senso della caritativa” di Don Luigi Giussani

Gesto di solidarietà - Banco di Solidarietà di Como Gesto di solidarietà - Banco di Solidarietà di Como Gesto di solidarietà - Banco di Solidarietà di Como

La nostra natura ci dà l’esigenza di interessarci degli altri.
Quando c’è qualcosa di bello in noi, ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri.
Quando si vedono altri che stanno peggio di noi, ci sentiamo spinti ad aiutarli in qualcosa di nostro.
Tale esigenza è talmente originale, talmente naturale, che è in noi prima ancora che ne siamo coscienti e noi la chiamiamo giustamente legge dell’esistenza.
Quanto più noi viviamo questa esigenza e questo dovere, tanto più realizziamo noi stessi; comunicare agli altri ci dà proprio l’esperienza di completare noi stessi.
Tanto è vero che, se non riusciamo a dare, ci sentiamo diminuiti.
Interessarci degli altri, comunicarci agli altri, ci fa compiere il supremo, anzi unico, dovere della vita, che è realizzare noi stessi, compiere noi stessi.

Don Luigi Giussani